Bioimpedenziometria (BIA)

La bioimpedenziometria, chiamata anche analisi bioimpedenziometrica (BIA), è un esame di tipo bioelettrico, rapido e non invasivo per la valutazione della composizione corporea di un soggetto e per valutarne lo stato nutrizionale. La BIA fornisce informazioni sulla relazione tra massa magra, massa grassa e idratazione, al fine di realizzare un piano nutrizionale accurato e personalizzato.

L’esame viene eseguito con strumento Akern BIA 101 BIVA® PRO, dispositivo medico CE di Classe IIa che permette di effettuare misurazioni in sicurezza anche su bambini, donne in gravidanza, pazienti portatori di dispositivi cardiaci impiantatabili o con protesi.

Indicazioni per l’esame bioimpedenziometrico

Per garantire la massima accuratezza dell’esame della composizione corporea (durata circa 10-15 minuti) è necessario attenersi alle seguenti regole:

  • non è possibile fare l’esame se la temperatura corporea è superiore ai 37°C 
  • essere a digiuno da almeno 2 ore
  • evitare di fare esercizio fisico intenso (es. palestra) nelle 12 ore precedenti l’esame
  • evitare l’uso di creme su mani e piedi nelle ore precedenti l’esame
  • astenersi da fumo e alcol, bevande zuccherate o idrosaline nelle 4 ore precedenti l’esame (è consigliabile bere solo acqua)

Bioimpedenziometria

La bioimpedenziometria si basa sul principio che i liquidi presenti nell’ambiente intra ed extracellulare dei tessuti magri sono ottimi conduttori, mentre ossa e tessuto grasso non riescono ad essere attraversati anche dalle correnti elettriche a bassa frequenza usata dalla BIA. Dal momento che il tessuto adiposo non riesce ad essere attraversato dall’impulso elettrico, il risultato dell’impedenziometria corporea dipende quasi completamente dalla massa magra.

Pertanto, una persona con una quantità elevata di massa grassa e con poca acqua intra ed extracellulare presenterà una resistenza elevata al passaggio degli stimoli elettrici rispetto a una persona con maggiore massa magra e massa muscolare.

L’esecuzione della bioimpedenziometria si effettua da sdraiati. La misura viene effettuata posizionando una coppia di elettrodi sul dorso della mano ed un’altra coppia sul dorso del piede del soggetto. Gli elettrodi sono collegati, grazie a dei morsetti, allo strumento di misurazione.

Le misure bioelettriche rilevate dal sensore Akern BIA 101 BIVA® PRO vengono elaborate da un software specifico (Bodygram) che non si limita a fornire le stime dei compartimenti corporei, infatti, grazie al grafico esclusivo Biavector, permette di valutare lo stato di idratazione, la qualità e quantità delle cellule all’interno dei tessuti.